30 Giugno 2022
percorso: Home > Chi siamo

Codice Etico

Redatto, verificato e approvato dal Consiglio Direttivo, data 16 settembre 2020

PREMESSA
Associazione Italia Eritrea (da ora Assiter), nell’ambito della sua attività, adotta un “Codice Etico” ai sensi del D. Lgs. 8 giugno 2001 n. 231 e a seguito della Delibera del 6 settembre 2018 n. 88 dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo che ne richiede il possesso alle OSC iscritte all’elenco dell’Agenzia stessa, alla cui iscrizione l’associazione aspira. In ogni caso, l’associazione decide di adottare il Codice Etico perché strumento di trasparenza e etico.

Il documento è un documento rilevante del modello organizzativo gestionale e di controllo dell’Associazione, elaborato, visionato e approvato dal Consiglio Direttivo.

Assiter è un’associazione no profit indipendente, apolitica, apartitica e neutrale, costituita il 3 settembre 2003 a Roma, dalla volontà di un gruppo di volontari profondi conoscitori dell’Eritrea.

La mission dell’Associazione è:

  • la realizzazione di progetti di sviluppo sostenibile in settori che possano concretamente dare un contributo valido, efficace e puntuale ai bisogni individuati in Eritrea, quali il diritto alla salute, all’educazione, lo sviluppo dell’imprenditorialità, la creazione di posti di lavoro dignitosi,

  • favorire il sostegno solidale a beneficio delle popolazioni dell’Eritrea,

  • promuovere campagne di vaccinazione, accesso alla salute e all’educazione

Per il perseguimento dei propri obiettivi, Assiter opera mediante l’apporto indispensabile di tutti quei soggetti che, con il loro spirito di volontariato, condividono e sostengono le finalità e le strategie dell’Associazione, collaborando con una struttura operativa stabile.

Il Codice Etico rappresenta un documento ufficiale che definisce con chiarezza e trasparenza l’insieme dei valori ai quali l’Associazione si ispira per raggiungere gli obiettivi.

Il presente Codice Etico sarà sottoposto a periodiche revisioni, ove necessario.

DESTINATARI E AMBITO DI APPLICAZIONE DEL CODICE
Il Codice Etico è diretto a tutti coloro che, dipendenti, collaboratori o volontari, instaurino con l’Associazione rapporti o relazioni, dirette o indirette, in maniera stabile o temporanea o comunque operino per perseguire gli obiettivi dell’associazione. Essi verranno indicati di seguito con il termine di “destinatari”.

I destinatari che violano i principi e le regole contenuti in questo Codice, ledono il rapporto di fiducia instaurato con l’Associazione.

Tutti i destinatari sono tenuti a conoscere il Codice Etico, a contribuire alla sua attuazione, al suo miglioramento e alla sua diffusione. L’Associazione si impegna a distribuire a tutti i dipendenti, collaboratori e volontari copia del presente Codice e a diffonderne contenuti e obiettivi.

Nello specifico, il presente Codice Etico deve essere rispettato e applicato in tutti i suoi contenuti dal Presidente, dai membri del Consiglio Direttivo, dai membri del Collegio Sindacale, dal Tesoriere, dai dipendenti e dai collaboratori dell’Associazione, dai volontari e dai Testimonials senza alcuna eccezione. Il presente Codice deve altresì essere rispettato da tutti coloro che, ancorché esterni all’Associazione, operino per l’Associazione stessa, a titolo d’esempio: i soggetti che intrattengono con l’Associazione rapporti di collaborazione senza vincolo di subordinazione, rapporti di consulenza, rapporti di agenzia e altri rapporti che si concretizzino in una prestazione professionale, non a carattere subordinato, sia continuativa sia occasionale (inclusi i soggetti che agiscono per i fornitori e i partner).

I destinatari sopra elencati sono tenuti, inoltre, nei limiti delle rispettive competenze e responsabilità, a fare osservare ai terzi i principi del presente Codice Etico e le relative norme di comportamento.

In nessuna circostanza la pretesa di agire nell’interesse di Assiter giustifica l’adozione di comportamenti in contrasto con quanto enunciato nel presente Codice Etico.

L’Organismo di Vigilanza, istituito ai sensi del D. Lgs.231/01, dovrà garantire il rispetto delle norme e dei principi espressi nel presente Codice Etico e svolgere attività di verifica e monitoraggio sull’applicazione dello stesso proponendo, ove opportuno, l’applicazione di adeguate misure sanzionatorie.

OBIETTIVI DEL CODICE ETICO
Attraverso il presente Codice, Assiter ribadisce il proprio impegno che mira al rispetto dei principi umanitari, dell’eccellenza, della trasparenza e della responsabilità nell’ambito della cooperazione allo sviluppo.

Per questo, Assiter mira a:
- identificare e definire principi e pratiche condivise;
- migliorare l’efficacia delle sue attività,
- incoraggiare la comunicazione e le sinergie con i diversi stakeholders,
- rafforzare la trasparenza e la responsabilità sociale, sia all’interno dell’Associazione che all’esterno.

VALORI E PRINCIPI ETICI
Assiter sostiene i principi di umanità, neutralità, imparzialità, trasparenza e prevenzione dei conflitti di interesse di carattere politico, economico e di ogni altro tipo di interesse privato suscettibile di influenzare l’esercizio imparziale e obiettivo delle attività che l’associazione conduce sia in Italia che in Eritrea.

Adottando il presente Codice Etico, Assiter promuove i valori di assistenza, trasparenza e responsabilità in ambito umanitario su cui si fonda l’attività operativa.

- Trasparenza – tutti coloro che operano per l’Associazione sono personalmente responsabili nell’utilizzare le risorse in modo efficiente e adottano il massimo livello di trasparenza nei confronti dei donatori, dei partner e dei beneficiari finali delle attività dell’Associazione.

- Ambizione – tutti coloro che operano per l’Associazione oltre ad essere esigenti con se stessi e con i colleghi, si impegnano a migliorare la qualità di tutto ciò che l’Associazione fa per perseguire la propria mission,

- Collaborazione – tutti coloro che operano per l’Associazione perseguono il rispetto reciproco, valorizzano le diversità e lavorano con i partner unendo le forze a livello globale per svolgere la mission dell’Associazione,

- Creatività – tutti coloro che operano per l’Associazione sono aperti a nuove idee, si adoperano per il cambiamento e sono pronti ad assumere i rischi per sviluppare soluzioni sostenibili,

- Integrità – tutti coloro che operano per l’Associazione lavorano aspirando al massimo di onestà morale e comportamentale, si impegnano a non compromettere la reputazione dell’Associazione e agiscono sempre nell’interesse superiore dei beneficiari finali della mission di Assiter.


Il Codice Etico si basa sui seguenti principi:
  • Imparzialità e Correttezza
  • Prevenzione dei conflitti di interesse
  • Rifiuto di ogni discriminazione
  • Valore delle risorse umane
  • Rispetto della dignità della persona
  • Salute e sicurezza sul lavoro
  • Rispetto dell’ambiente.

L’Associazione si adopera per dare concretezza ai valori e principi contenuti nel Codice, facendosi carico delle responsabilità verso l’interno e verso l’esterno e rafforzando la fiducia, la coesione e lo spirito aziendale. Si impegna perciò in azioni di formazione/informazione sui contenuti del Codice con gli obiettivi di:

- promuovere e rafforzare la cultura dell’Associazione intorno ai valori riconosciuti,

- divulgare le norme, procedure e le prassi cui attenersi,

- ampliare il consenso ai principi di base del presente Codice.


Gli standard etici di comportamento che l’Associazione intende perseguire sono i seguenti:

- equità ed uguaglianza nel trattamento e nel riconoscimento del valore delle risorse umane,

- diligenza, trasparenza, onestà, riservatezza e imparzialità nello svolgimento delle attività dell’Associazione,

- tutela della persona e dell’ambiente.


NORME DI COMPORTAMENTO GENERALI
I destinatari sono tenuti a conformare la propria condotta, sia nei rapporti interni che nei confronti degli interlocutori esterni, alla normativa vigente e ai valori e principi del presente Codice Etico. In particolare, è necessario:

- evitare di porre in essere, di dare causa o di collaborare alla realizzazione di comportamenti idonei alla commissione delle fattispecie di reato richiamate nel D. Lgs 231/01,

- collaborare con l’Organo di Vigilanza nel corso delle attività di verifica e vigilanza da questi svolte, fornendo informazioni e dati da esso richieste,

- segnalare all’Organo di Vigilanza eventuali disfunzioni o violazioni del Codice Etico.

Inoltre, i destinatari del presente Codice Etico devono rispettare le norme di comportamento di seguito indicate, le quali possono riguardare sia questioni ritenute di particolare rilevanza sotto il profilo etico, sia in specifici ambiti dell’attività dell’Associazione.

Infine, i destinatari, in particolare attivi per missioni in Eritrea, dovranno prendere atto, conoscere e rispettare le indicazioni riportate nel Codice di Comportamento, allegato a sé stante, elaborato da tempo da parte dell’Associazione, oggi parte integrante del Codice Etico.

1. La gestione dei rapporti con le Pubbliche Amministrazioni

Tutti i rapporti intercorrenti con soggetti qualificabili come Pubblici Ufficiali o Incaricati di Pubblico Servizio devono essere condotti nel pieno rispetto delle leggi e delle norme vigenti e del presente Codice Etico, al fine di assicurare l’assoluta legittimità dell’operato dell’Associazione.

L’Associazione vieta di accettare, offrire o promettere, anche indirettamente, denaro, doni, beni, servizi, prestazioni o favori (anche in termini di opportunità di impiego o a mezzo di attività, anche commerciali, direttamente o indirettamente riconducibili al dipendente) in relazione ai rapporti intrattenuti con Pubblici Ufficiali o Incaricati di Servizio Pubblico, per influenzare le decisioni per trattamenti di favore o per qualsiasi altra finalità.


2. Salute e sicurezza sul Lavoro

Al fine di garantire l’efficacia del sistema adottato dall’Associazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, è fatto obbligo a tutti i destinatari del presente Codice Etico di prendersi cura della propria sicurezza e salute sul lavoro e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui possono ricadere gli effetti delle proprie azioni o omissioni, conformemente alla propria formazione e ai mezzi forniti dall’Associazione,


3. Utilizzo dei beni di Assiter

I destinatari del presente Codice Etico devono custodire i valori e i beni dell’Associazione e contribuire alla tutela del suo patrimonio. Si richiede di utilizzare in modo appropriato tutti gli strumenti e le risorse fornite dall’Associazione stessa, senza disporne per uso personale.


COME LAVORIAMO
Assiter opera attraverso una metodologia messa a punto in tanti anni di esperienza. L’Associazione non mira a sostituire i governi nazionali, ma a collaborare con essi per migliorare la capacità di assistenza sanitaria.

Sviluppo Sostenibile
Pilastro dell’attività di Assiter, permette ai beneficiari finali di usufruire di un impatto reale e concreto sulla propria esistenza, attraverso programmi volti a garantire uno sviluppo sostenibile autoctono. Assiter attua programmi di sviluppo sostenibile in Eritrea, accesso alla salute e all’educazione.

Inclusione sociale
In base ai valori che ispirano l’attività di Assiter, nessuno deve essere lasciato indietro. Per questo, ogni singolo progetto ha una componente molto forte di inclusione sociale locale, con una particolare attenzione ai gruppi più vulnerabili, alle donne, ai disabili, spesso feriti di guerra in Eritrea, ai bambini.

Programmi
Assiter attua programmi che mirano a creare partnership e sinergie con autorità e comunità locali, organizzazioni della società civile italiana e internazionale, nonché risponde a richieste di assistenza sanitaria esplicitate da autorità ministeriali e dai bisogni identificati in Eritrea.

Non Discriminazione
Assiter valorizza e rispetta la diversità senza discriminazione e in modo imparziale. A tal scopo, l’Associazione adotta politiche che promuovono la diversità, l’uguaglianza di genere, l’imparzialità e la non discriminazione in tutte le attività promosse, sia all’interno che all’esterno dell’organizzazione.

Trasparenza e Responsabilità
Assiter rispetta il principio della trasparenza. Comunica costantemente con i donatori, finanziatori pubblici e privati e stakeholders e mantiene disponibili e accessibili i dati relativi al proprio lavoro e alle proprie attività, parchè rispettino i principi di azione dell’Associazione.

Reporting
Assiter rispetta le norme in vigore in Italia e in Eritrea ove opera in materia di contabilità e reportistica. Presenta il proprio bilancio e predispone relazioni finanziarie sulle attività svolte e i risultati ottenuti.

Audit
La relazione finanziaria annuale è conforme alle norme rilevanti in materia ed è valutata da un revisore indipendente la cui dichiarazione è allegata a tale relazione. Il Bilancio e una copia della relazione finanziaria viene pubblicata sul sito web dell’Associazione.

La raccolta fondi
Assiter svolge l’attività di raccolta fondi per sostenere le proprie attività statutarie. L’Associazione rispetta il diritto dei donatori a ricevere informazioni chiare, dettagliate e trasparenti dei motivi che spingono l’Associazione alle campagne di raccolta fondi, ad essere informati in modo puntuale sull’utilizzo delle proprie donazioni, a mantenere un’appropriata visibilità verso l’opinione pubblica.

I destinatari del presente Codice Etico sono tenuti, nello svolgimento delle attività di raccolta fondi, al rispetto dei valori e principi etici, delle leggi e regolamenti vigenti, allo scopo di incentivare la trasparenza delle attività dell’Associazione a vantaggio delle parti interessate (donatori, volontari, beneficiari delle attività, soci, istituzioni pubbliche e privati, ecc…). L’attività di raccolta fondi deve essere svolta nel pieno rispetto della legge sulla privacy al fine di tutelare tutti i dati e le informazioni sensibili dei donatori. E’ vietato per i destinatari porre in essere comportamenti coercitivi nei confronti dei donatori che portino impatti negativi sul brand dell’Associazione.

Donazioni in natura
Assiter accetta donazioni in beni e servizi. Al fine di mantenere la propria indipendenza ed efficacia, l’Associazione si impegna a registrare i dettagli delle donazioni, comprese quelle in natura, conferire un valore finanziario alle donazioni in natura e servizi ricevute e assicurare che le donazioni in natura ricevuta vengano utilizzate in attività che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi statutari.

RISERVATEZZA DEI DATI
I destinatari del presente Codice Etico sono tenuti a rispettare la riservatezza di persone, Enti o Istituzioni di cui l’Associazione detiene informazioni protette e a non rilevare dati o informazioni riservate. L’attività di raccolta fondi deve essere svolta nel pieno rispetto della legge sulla privacy al fine di tutelare tutti i dati e le informazioni sensibili dei donatori. Tutti i destinatari del presente Codice Etico devono, pertanto:

- tutelare i donatori nel rispetto delle normative in materia di trattamento dei dati personali (L. 196/2003),

- non divulgare a terze parti, a nessun titolo, informazioni sensibili afferenti ai donatori, tranne i casi previsti dalla normativa,

- archiviare le informazioni rilevanti

- proteggere i dati dei donatori.

Le informazioni riservate di cui i dipendenti, collaboratori o soci dovessero venire a conoscenza, nello svolgimento delle attività di loro competenza (liste donatori, informazioni personali riguardanti i donatori, ecc…), non dovranno essere divulgate all’esterno né cedute a terzi, né utilizzate per trarre benefici o scopi personali.

USO DEL LOGO DI ASSITER
Tutti i destinatari sono tenuti al rispetto, nell’espletamento delle attività di propria competenza, delle disposizioni previste dall’Associazione in materia di utilizzo del logo. E’ espressamente vietato utilizzare il logo di Assiter per scopi commerciali o comunque diversi da quelli previsti nello Statuto e nella mission dell’Associazione.

CONFLITTO DI INTERESSE
Tutti i destinatari del presente Codice Etico sono tenuti ad evitare di porre in essere situazioni di conflitto di interesse che possono compromettere l’imparzialità e la neutralità delle attività espletate.

ATTUAZIONE DEL CODICE ETICO
Per assicurare l’attuazione del presente Codice Etico, Assiter adotta tutte le procedure previste al fine di prevenire, rilevare e segnalare comportamenti fraudolenti.

Ogni violazione rilevata dei principi e disposizione enunciate nel presente Codice Etico da parte degli amministratori, soci, dipendenti, collaboratori, volontari, fornitori o altri soggetti tenuti al suo rispetto, dovrà essere segnalata tempestivamente all’Organo di Vigilanza. L’Organismo di Vigilanza trasmette le segnalazioni ricevute alle competenti strutture organizzative dell’Associazione al fine di assumere conseguenti decisioni.

La violazione delle norme del Codice Etico e del rapporto di fiducia instaurato con l’Associazione può portare ad azioni disciplinari, alla revoca di poteri e funzioni, al deferimento alle Autorità competenti o al risarcimento del danno, fermo restando, per i lavoratori dipendenti, il rispetto dei contratti collettivi del lavoro.

L’Organismo di Vigilanza è tenuto a controllare il rispetto del Codice Etico nell’ottica di ridurre il pericolo di commissione dei reati al D. Lgs. 231/01, fornire ai soggetti interessati chiarimenti e delucidazioni sulla corretta interpretazione del Codice Etico, aggiornare il Codice Etico anche attraverso proprie proposte di adeguamento e/o aggiornamento.

Il Consiglio Direttivo adotta tutte le misure necessarie ad assicurare e monitorare l’implementazione del presente Codice Etico. Nei paesi ove l’Associazione opera, tale responsabilità è affidata ai Rappresentanti Paese.

Il presente Codice Etico viene approvato e adottato dal Consiglio Direttivo in data 16 settembre 2020 con efficacia immediata.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie